• HOME
  • CHI SIAMO
  • BANDO
  • GIURIA
  • CLASSIFICA WEB
  • EVENTI
  • PRESS
  • EX EDIZIONI
    • II EDIZIONE
    • I EDIZIONE
  • CONTATTI
Optima Italia
SmartUp
Artribune Fondazione Bevilacqua

Senza titolo

2
voti
Senza titolo
Gallery:
Senza titolo
ARTISTA
Nome: Fabio De Meo
Nome d'arte: Fabio De Meo
OPERA
Anno: 2017
Materiali: tela
Tecnica: inchiostro di china
Base: 115
Altezza: 150
Profondità: 5
Peso: 4
Prezzo: 4.00 €
Descrizione: Questo lavoro è una riflessione sul tema dello sviluppo nello spazio di forme vegetali. Secondo Cicerone la Natura è regolata dal soffio vitale della divinità. È la forma più semplice di vita che cresce dalla terra. Forme più complesse sono animali, uomini e dei. Il mondo stesso nella sua interezza non è che il seminatore, il coltivatore, il genitore, per così dire l’alimentatore di tutte le cose che sono amministrate dalla natura. Ho cercato quindi di evocare le forme naturali nel modo più semplice e con il minor numero di strumenti e materiali: solo un pennello, un po' di inchiostro e l'acqua. Le piante sono natura che vegeta, ossia che si estende fino ai corpi che si accrescono e si riproducono ed è la causa, intellegibile e incorporea, quindi impassibile e immobile di questi movimenti. Ciò significa che le attività tipiche di questa specie di anima, ossia nutrizione, crescita e generazione, non sono «produzione» (poiesis), come nel caso delle tecniche, ma «contemplazione» (theoria), come si conviene ad un principio e causa di natura intellegibile. Per Plotino la natura è “contemplazione”, ma contemplazione produttiva non accompagnata da ragione, attività che produce contemplando.
Galleria di riferimento: Fondazione Bevilacqua La Masa
Note: Atelier F. di Carlo Di Raco, Accademia di Belle Arti di Venezia