• HOME
  • CHI SIAMO
  • BANDO
  • GIURIA
  • CLASSIFICA WEB
  • EVENTI
  • PRESS
  • EX EDIZIONI
    • II EDIZIONE
    • I EDIZIONE
  • CONTATTI
Optima Italia
SmartUp
Artribune Fondazione Bevilacqua

Ruins 2.0

62
voti
Ruins 2.0
Gallery:
Ruins 2.0 Ruins 2.0 Ruins 2.0
ARTISTA
Nome: Carmine Esposito
Nome d'arte: Carmine Esposito
OPERA
Anno: 2017
Materiali: Carta fotografica su forex
Tecnica: Autoritratti in fotografia digitale
Base: 150
Altezza: 70
Profondità: 1
Peso: 2
Prezzo: 0.00 €
Descrizione: Il mondo dell'arte è pieno di esempi di opere scultoree realizzate da grandi artisti che partendo dalla materia grezza e inanime hanno dato vita a veri e propri capolavori. Le morbide forme di un corpo femminile o la virilità e la forza di quello maschile; questi grandi maestri della scultura sono riusciti a ricreare perfettamente i movimenti del corpo umano la cui bellezza, scolpita nella materia, è rimasta immutata nel tempo dettandone per secoli i canoni. La quantità di soggetti e delle rispettive varianti sono infinite: gente comune o divinità, corpi nudi o elegantemente abbigliati, pose naturali o atletiche; Qualunque cosa essi raffigurino, ad accomunare questi cimeli dell’arte antica è innanzitutto la semplicità. Adesso fermatevi un istante, chiudete gli occhi e provate a immaginare di avere davanti a voi statue raffiguranti persone dei nostri giorni o perché no, una statua che vi raffiguri, come la immaginate? Ruins 2.0 è un trittico composto da tre autoritratti, la mia idea non è quella di reinterpretare sculture antiche esistenti ma rappresentare in maniera personale i vizi e le virtù delle divinità greche tradotti in chiave contemporanea, con abiti alla moda ed accessori tecnologici. Ogni autoritratto mostra infatti, comportamenti e abitudini dell’odierna società: la cosiddetta ‘’società del consumo’’. Una società tecnologica dove tutti cerchiamo affannosamente di stare al passo con l’evoluzione, credendo alla promessa che tutto ciò possa veramente migliorarci la vita. Sarà davvero così?