• HOME
  • CHI SIAMO
  • BANDO
  • GIURIA
  • CLASSIFICA
    • WEB
  • SMARTGALLERY
    • DIVENTA UNA SMARTGALLERY
  • EVENTI
  • PRESS
  • EX EDIZIONI
    • II EDIZIONE
    • I EDIZIONE
  • CONTATTI
Optima Italia
SmartUp
Artribune Fondazione Bevilacqua

Lavavetri

44
voti
VOTA OPERA
ARTISTA
Nome: Giuseppe della Porta
Nome d'arte: Giuseppe della Porta
OPERA
Anno: 2017
Materiali: olio su tela
Tecnica: olio su tela
Base: 70
Altezza: 100
Profondità: 2
Peso: 1
Prezzo: 0.00 €
Descrizione:

La tela mostra quanto complicate possano essere le occupazioni quotidiane in un contesto relazionale privo di comunicazione e dell'affetto che richiederebbe per definizione, un tipo di rapporto che per inerzia diventa esso stesso occupazione quotidiana. I due appaiono quindi senza il capo, otre il limite della tela quello di lei e nascosto dalla persiana quello di lui, nella nudità di chi pretende di conoscersi fino nell'intimo ma che più che evidenziare rapporto indica imbarazzo e individualità. L'ambiente è piatto: il muro e il paesaggio fuori dalla finestra dello stesso rosso che li confonde e annulla la possibilità di immaginare uno spazio e un movimento attraverso di esso, così come il pavimento piatto a piastrelle suggerisce uno scivolamento verso il basso e verso l'immobilità. Cosa che rende impossibile portare a termine la più semplice occupazione domestica, come quella di pulire una finestra, così che anche una sedia e delle persiane paiono alla fine avere più sostanza dei due, che dovrebbero essere uno e stanno come due metà perpetuamente slegate.