• HOME
  • CHI SIAMO
  • BANDO
  • GIURIA
  • CLASSIFICA WEB
  • EVENTI
  • PRESS
  • EX EDIZIONI
    • II EDIZIONE
    • I EDIZIONE
  • CONTATTI
Optima Italia
SmartUp
Artribune Fondazione Bevilacqua

C'mon buddy, you can do it!

0
voti
ARTISTA
Nome: Lia Cecchin
Nome d'arte: Lia Cecchin
OPERA
Anno: 2017
Materiali: semi di avocado, vasi, terriccio
Tecnica: assemblaggio di vari materiali / dimensioni variabili
Base: 150
Altezza: 200
Profondità: 150
Peso: 20
Prezzo: 0.00 €
Descrizione:

Partendo dai frutti della pianta di avocado ho ricavato una collezione di semi poi coltivati in idroponica seguendo i tutorial di wikihow disponibili in rete. “C’mon buddy, you can do it!” non è altro che il tentativo di ottenere da questi frutti delle vere e proprie piante, che solo una volta divenute tali assumono lo status di opera e vengono firmate intagliandone la corteccia. Con “C’mon buddy, you can do it!” ho voluto riprodurre in larga scala un processo piuttosto noto, ma basato su un percorso lungo e lento, che sta al limite, in una zona spartiacque dove da un lato c'è il fallimento quasi assicurato di un’operazione semplice solo in partenza viste in primis le condizioni climatiche sfavorevoli, mentre di là la continua speranza, quella di chi crede che parlare alle piante serva a qualcosa. Il risultato è un’installazione vibrante, incerta. Che si pone in un momento dilatato tra il prima e il dopo e punta alla costruzione di un potenziale infinito il cui titolo serve quasi come uno slogan, un incoraggiamento continuo. E è di questo che “C’mon buddy, you can do it!” racconta: di un presente apparentemente insignificante eppure sempre in divenire, e del valore che va riconosciuto ad un’attesa vuota, che potrebbe però dare dei risultati inaspettati e potenti come quell'esortazione.