• HOME
  • CHI SIAMO
  • BANDO
  • GIURIA
  • CLASSIFICA WEB
  • EVENTI
  • PRESS
  • EX EDIZIONI
    • II EDIZIONE
    • I EDIZIONE
  • CONTATTI
Optima Italia
SmartUp
Artribune Fondazione Bevilacqua

Albero genealogico

3
voti
Albero genealogico
Gallery:
Albero genealogico Albero genealogico
ARTISTA
Nome: Emanuela Ravidà
Nome d'arte: RE
OPERA
Anno: 2017
Materiali: Terra, idropittura, erba e foglie su finestra
Tecnica: Reverse on glass
Base: 102
Altezza: 161
Profondità: 30
Peso: 50
Prezzo: 0.00 €
Descrizione: Una finestra completamente sepolta presenta al nostro sguardo la sezione di un terreno, segnato da una struttura modulare complessa; si intuiscono forme abbozzate ( simili a delle foglie, occhi o addirittura delle ovaie) che collegate tra di loro compongono una ramificazione di cunicoli e piccoli depositi, simili a quelli di un grande formicaio. Dopo millenni dalla presunta origine dell’uomo, tra scoperte e invenzioni su come migliorare le proprie condizioni di vita e contemporaneamente spingersi all’ evoluzione, esso viene identificato tutt’altro che come essere individuale che da solo prosegue la sua esistenza; la sua evoluzione è legata alla società. L’uomo, come le formiche, si muove in base alle esigenze della collettività. Il titolo stesso dell’opera suggerisce la principale funzione di questa struttura: un albero genealogico. Ciò pone immediatamente lo spettatore a porsi la domanda su a chi appartenga questo “documento” storico cronologico. La particolarità di questo inusuale albero genealogico è che esso non ha un determinato inizio, o meglio, un’origine. La sua concezione è inizialmente terrena (dal basso verso l’alto) che elevandosi incontra la parte opposta, quella che ha origine dall’alto. Questa composizione di forme arcaiche sintetizzate rappresenta la generazione attraverso un pensiero collettivo. La sintesi di una concezione che è presente sia nelle formiche che in altri esseri appartenenti al regno animale, che nell’intelletto umano. Una forza unica che spinge la propria evoluzione sulla tutela del benessere di chi la compone.